Nasce l’Area performance di Torino Comics con la DZ Edizioni

In collaborazione con Amnesty International. Tema dell’edizione 2019 è “Io non odio”.

Dalla collaborazione tra Torino Comics, DZ Edizioni e Amnesty International a Lingotto Fiere l’Area performance, uno spazio allestito all’interno del padiglione 3 in cui alcuni dei più importanti artisti italiani del mondo del fantastico, dei videogiochi e del fumetto si esibiranno dal vivo per 3 giorni e realizzeranno le loro opere su una tematica importante e attuale, quella dell’odio.

Io non odio è infatti il tema scelto per la prima edizione dell’Area performance di Torino Comics: gli artisti lo declineranno, ognuno con i propri strumenti – pennelli, tavolette grafiche, tempere, matite – e con la propria personale interpretazione, raccontando tutto ciò che si rivela quando mettiamo da parte l’odio per gli altri e impariamo a difenderci l’uno con l’altro.

Le opere prodotte durante i giorni di Torino Comics saranno consegnate ad Amnesty International e poi messe all’asta sul sito ww.charitystars.com.

Il motto di Amnesty International è “Meglio accendere una candela che maledire l’oscurità”; a Torino verrà accesa la fantasia degli artisti italiani per dire che “noi non odiamo”.

 

Ecco gli artisti presenti in Area performance

Andrea Piparo, Beatrice Sammaritani, Roberto Bianchi, Valentina Vanasia, Alice “Halys” Spina, Eric De Paoli, Lorenzo Maglianesi, Lucrezia Galliero, Spectrum, Elena Galati Giordano, Emanuele Manfredi, Lucia Simonis, Andrea Piera Laguzzi, Antonello Venditti, Candida Corsi, Livia De Simone.

 

Io non odio, la campagna di Amnesty International

“Guarda come ti vesti”. “Sei ridicolo con quelle lenti a contatto”. “Perché hai sempre la testa tra i fumetti?”. “Mi fai pena”. “Fai schifo”. “Patetica”. “Ti odio.”

I discorsi d’odio sono sempre più frequenti. Sui social media, nelle scuole, in strada, nelle fiere, negli eventi di piazza insultare, aggredire verbalmente, minacciare e dileggiare è così comune che quasi non ce ne rendiamo più conto e questo viola i diritti delle vittime, le fa vivere in un clima di paura e insicurezza. L’odio rende peggiore la vita di migliaia di persone ogni giorno.

Il mondo del fumetto, dei cosplayer, dei romanzi, della fantasia è uno dei luoghi dove i ragazzi e le ragazze che subiscono discorsi d’odio si rifugiano, dove cercano un posto sicuro in cui essere sè stessi senza più avere paura. Per questo motivo Torino Comics, in collaborazione con la DZ Edizioni, ospita nell’area performance Amnesty International e la sua iniziativa Io non odio.

Gli artisti, gli illustratori e i fumettisti produrranno opere d’arte che racconteranno in chiave fantastica l’unico diritto che non abbiamo, quello che distrugge tutti gli altri: il diritto di odiare.

Perché la fantasia è dove ogni vittima dell’odio può trovare rifugio, e noi non vogliamo farla sentire sola.

Noi fantastichiamo e creiamo un mondo più accogliente, colorato e condiviso!

Noi non odiamo.

Le opere verranno messe all’asta sul sito www.charitystars.com durante un’asta collettiva i cui proventi verranno devoluti ad Amnesty International Sezione Italiana. www.amnesty.it