L’editore Tunuè a Torino Comics

Presente a Torino Comics Tunué, casa editrice laziale specializzata in graphic novel per lettori junior e adulti, nonché nella saggistica dedicata al fumetto, all’animazione, ai videogiochi e ai fenomeni pop contemporanei.

Uno sguardo speciale è stato rivolto alla collana di narrativa «Romanzi», aperta nel 2014 sotto la direzione di Vanni Santoni, che si è distinta per li lavoro di souting rivolto alle giovani voci della narrativa italiana – arrivate a grandi riconoscimenti come le candidature al Premio Strega – e l’acquisizione di autori noti con un buon seguito di pubblico e critica come Francesco D’isa e Giordano Tedoldi.

La strategia editoriale ha potenziato i legami con il settore junior e young-adult, grazie alla collana di graphic novel «Tipitondi» (Gran Guinigi a Lucca Comics come Miglior progetto editoriale 2012), una collana interamente dedicata al fumetto per ragazzi che ha lo scopo di interessare i bambini – una vera risorsa che il mondo del fumetto ha il dovere di rivalutare – e formarli a questo linguaggio, ma capace di conquistare anche gli adulti.

Dal dicembre 2015 è partita la collana di picture book «Mirari», casa italiana dell’autore premio Oscar® Shaun Tan. Dallo stesso anno Tunué pubblica l’ex serie Disney Monster Allergy, recuperando le vecchie storie in una lussuosa edizione deluxe e dando vita a nuove avventure sempre con lo stesso team creativo: Katja Centomo, Francesco Artibani, Alessandro Barbucci e Barbara Canepa.

Editore italiano dello spagnolo Paco Roca, – autore di Rughe, titolo da cui è stato tratto un lungometraggio di animazione che ha concorso all’Oscar® e ha vinto i principali premi mondiali legati all’animazione – Tunué è oggi punto di riferimento nell’attuale panorama editoriale italiano e un partner riconoscibile a livello internazionale.

Autori Tunuè presenti a Torino Comics

Gud

Laureato in Scienze politiche, diplomato alla Scuola Internazionale Comics di Roma, dal 2001 insegna Fumetto, Scenografia per l’animazione e Storia del fumetto. Con Tunué ha pubblicato il saggio Will Eisner: Il fumetto come arte sequenziale (2005), Gentes (2007), Heidi mon amour (2009), Gaia Blues (2011) e La notte dei giocattoli (2012) su un inedito di Dacia Maraini, Tutti possono fare fumetti, il manuale a fumetti sul fumetto, e i tre volumi di Timothy Top.

Paola Camoriano

Appena ventunenne lavora come fumettista per il settimanale Il Giornalino, firmando numerose serie: Maj Lin, I Jingles e Don Matteo. Realizza poi la biografia a fumetti Luigi Novarese. Dopo l’esperienza milanese collabora con Edizioni Star Comics, per cui disegna molti albi a fumetti per le serie CornelioDelitti d’autore, Pinkerton S.A., Factor-V, Dr. Morgue, Nuvole Nere (trasposizioni a fumetti dei racconti di Carlo Lucarelli), e Law – Il lato oscuro della legge. Per Paoline Editoriale Libri illustra sei libri per l’infanzia e l’adolescenza. Il ritrovo degli inutili è il suo primo graphic novel.

Alessio De Santa

Laureato in comunicazione, si è diplomato alla Scuola del fumetto di Milano e poi allo Ied. Ha lavorato come illustratore, fumettista, colorista ed esperto di animazione con Disney e De Agostini. Per Tunué ha realizzato, nel 2013, La principessa che amava i film horror, con Daniele Mocci ed Elena Grigoli, e nel 2017 The Moneyman.

Marco D’Aponte

Diplomato all’Accademia Albertina, esordisce sulla rivista Orient Express e in seguito collabora con Tiramolla. Negli anni Ottanta si dedica alla pittura e all’illustrazione. Nel 2000 disegna il fumetto più grande del mondo, Storia del traforo del Frejus. Realiza alcune storie de La valigia del cantastorie, di Guido Cernetti, per il quotidiano La Stampa, mentre dall’incontro con la scrittrice Gianna Baltaro, vedono la luce due graphic novel tratti dai romanzi gialli del commissario Martini. Altre sue opere: Tazio Nuvolari, compagno del vento (sceneggiatura di Pit Formento); Quattro giorni per non morire (sceneggiatura di Andrea B. Nardi, dal romanzo di Marino Magliani); Cento anni nel futuro (sceneggiatura di Riccardo Migliori), una storia dell’Audi pubblicata sul Corriere della Sera Magazine. Per Tunué disegna il graphic novel Sostiene Pereira (testi di Marino Magliani), tratto dall’omonimo romanzo di Antonio Tabucchi.

Luca Ferrara

Fumettista e creativo pubblicitario unisce alla necessità di disegnare la passione per il teatro amatoriale e la recitazione. Con Tunué ha pubblicato nel 2013 Gli altri, dal testo teatrale di Maurizio de Giovanni e con la sceneggiatura di Alessandro Di Virgilio, e nel 2016 Dorando Pietri. Una storia di cuore e gambe. Inoltre ha disegnato e co-sceneggiato Pippo Fava. Lo spirito di un giornale (2010, Round Robin) e Antonino Caponetto. Non è tutto finito (2012, Round Robin).